Scoperto sistema solare con 7 pianeti abitabili

Written by | Spazio

Una scoperta rivoluzionaria, un nuovo sistema planetario con sette pianeti simili alla Terra il cuore è la stella nana rossa Trappist One. Tutti  mondi più o meno grandi come la terra a 39 anni luce di distanza da noi, sei con una temperatura compresa tra 0 e 100 gradi.

Il sistema solare Trappist One

La fantascientifica notizia è stata pubblicata sulla rivista Nature, la scoperta è stata fatta da un team di astronomi coordinati dall’Università di Liegi in Belgio; utilizzando il telescopio Trapper installato in Cile, i ricercatori hanno isolato 7 pianeti orbitanti intorno alla stella, tre di essi, sono particolarmente interessanti per la distanza ottimale dal loro sole che rende possibile la presenza di acqua liquida sulla superficie, essi rientrerebbero nella cosiddetta fascia di abitabilità. La stella produce molto meno calore del nostro sole, quindi per essere pianeti cosidetti abitalili, le orbite dovrebbero essere più vicine, dagli studi effettuati sembrerebbe così, in fatti si presume che in questo modo arrivi la giusta quantità di energia. Il passo successivo degli scienziati sarà quindi quello di verificare eventuali tracce di organismi viventi su questi potenziali sosia della terra.

Possibili forme di vita aliene

L’annuncio che apre a possibili nuovi scenari sulle forme di vita nell’universo arriva dalla NASA, escludendo il pianeta più lontano, Trappisti One, la cui superficie potrebbe essere ghiacciata per la grande distanza dalla sua stella ed escludendo i pianeti più prossimi adesso che potrebbero essere troppo caldi, i potenziale, i gemelli del nostro pianeta restano quelli intermedi, denominati e Trappist One EFG. La ricostruzione fatta al computer dai ricercatori è sbalorditiva per la somiglianza che uno di essi ha con il nostro pianeta, sia come dimensioni che come composizione. Si pensa sia roccioso e presenta un atmosfera e grandi oceani.

Gli scenari che si aprono per la scoperta di nuovi pianeti

Con la prossima generazione di telescopi estremamente sofisticati e precisi forse potremmo avere la risposta che dà sempre cerchiamo sapere se c’è vita oltre il nostro sistema solare.

Last modified: 27 febbraio 2017