“Parliamone sabato” al centro del ciclone e la Rai decide di chiudere il programma

Written by | Televisione

Parliamone sabato

La decisione della Rai è stata netta: il programma è stato chiuso e la decisione è irreversibile. I vertici Rai a seguito della bufera che si è scatenata per il tema trattato nella puntata di sabato scorso che aveva come focus le donne dell’est, hanno preferito sradicare il problema alla radice e chiudere il programma “Parliamone sabato” ideato e condotto da Paola Perego trasmesso su Rai1 nella fascia pomeridiana.

“I motivi per scegliere una fidanzata dell’est” era il titolo della discussione su cui gli ospiti presenti in studio a Parliamone Sabato si sono confrontati diretti dalla padrona di casa Paola Perego. Un tema che ha scatenato non solo polemiche, ma una vera e propria furia mediatica mossa da sentimenti di indignazione e disgusto sia da parte degli utenti ma anche da persone dello spettacolo e da esponenti della politica.

La Rai chiede scusa e comunica la chiusura di Parliamone sabato

“Gli errori si fanno, e le scuse sono doverose, ma non bastano, occorre agire ed evolversi” ha dichiarato Antonio Campo Dall’Orto il Direttore Generale della Rai. parlando di “contenuti che contraddicono la mission di servizio pubblico”. Il Direttore ha inoltre precisat che i contenuti andati in onda lo scorso sabato “contraddicono in maniera indiscutibile sia la mission del servizio pubblico che la linea editoriale” che la Rai ha sempre indicato agli autori del programma Parliamone Sabato. “. A scuarsi con gli utenti anche Andrea Fabiano direttore di Rai1 che ha ribadito il suo impegno per offrire una programmazione che sia “ispirata ai valori del servizio pubblico”.

Commenti e indignazione da politici ed esponenti Rai

Monica Maggioni, la presidente Rai,  da subito è intervenuta in merito all’argomento trattato nella puntata di Parliamo sabato affermando di aver visto una rappresentazione surreale del nostro Paese e che è stato un grosso errore utilizzare il servizio pubblico per dar sfogo a questo tipo di rappresentazione.

Ad esprimere la sua soddisfazione per la chiusura del programma è stato anche Roberto Fico, Presidente della Commissione parlamentare di Vigilanza Rai, che ha ringraziato gli utenti per le segnalazioni anche attraverso un post pubblicato su Twitter.

L’UsigRai, l’unione sindacale dei giornalisti Rai, ha utilizzato parole molto dure nei confronti del programma della Perego, sottolineando che in qualità di dipendenti della Rai si sono profondamente vergognati del “siparietto disgustoso” andato in onda su Rai1. Per l’unione sindacale il programma è stato un “coacervo di sessismo e razzismo”.

Il duro intervento della Presidente della Camera Laura Boldrini è stato sicuramente quello che ha fatto più rumore. La Boldrini ha definito inaccettabile che su un emittente telvisivo del servizio pubblico le donne siano rappresentate come “animali domestici cui apprezzare mansuetudine, accondiscendenza, sottomissione”.

In Parliamone sabato gli ospiti hanno parlato dei motivi per cui gli uomini preferiscono le donne dell’est

“I motivi per scegliere una fidanzata dell’est” era il titolo della rubrica trattata nella puntata di Parliamone sabato trasmessa il pomeriggio dello scorso 18 marzo su Rai1. A fare da sfondo agli ospiti in studio sullo schermo era visualizzato il grafico con i sei motivi che risponderebbero alla domanda. Motivi che hanno fatto infuriare per i toni sessisti e razziali. Al primo posto si leggeva che le donne dell’est “Sono tutte mamme ma dopo aver partorito recuperano un fisico marmoreo”. Ma a far accapponare la pelle dei tanti utenti sono stati i punti seguenti che dicono: “Sono disposte a far comandare il loro uomo. Sono sempre sexy, niente tute né pigiamoni. Perdonano il tradimento”. Non sono mancati ovviamente commenti sulle prestazioni sessuali delle donne dell’est, argomenti che di certo in una fascia pomeridiana non dovrebbero essere trattati e in particolar modo su una emittente pubblica.

Last modified: 21 marzo 2017