Influenza Novembre 2016: sintomi, cure naturali contro tosse, raffreddore, mal di gola e febbre alta, come fermarla

Written by | Salute

influenza

Influenza, il male che ogni anno colpisce milioni di italiani colpendoli con tosse, raffreddore, febbre e dolori muscolari. Quest’anno gli esperti si aspettano il picco a gennaio e un bacino di ammalati che toccherà circa 4-5 milioni di italiani. Scopriamo insieme quali sono i sintomi e come prevenire o eventualmente curarsi.

Influenza Novembre 2016: i sintomi

I sintomi dell’influenza sono quelli classici: febbre oltre i 38 gradi accompagnata da mal di gola, tosse, mal di pancia e dolori muscolari e articolari. Sintomi che molto spesso si presentano improvvisamente, in alcuni casi anche in modo violento.

Nella maggior parte dei casi l’influenza sparisce dopo qualche giorno, ma per i soggetti più deboli come anziani, bambini e persone con sistema immunitario debole l’influenza potrebbe rappresentare un pericolo per la salute. Quindi prevenirla è sempre meglio.

Come prevenire l’influenza?

Uno dei rimedi più efficaci per proteggersi dall’influenza è quello di farsi inoculare il vaccino stagionale. Tale vaccino può essere inoculato dal proprio medico curante a cui ci si può rivolgere anche per dubbi e chiarimenti. L’inoculazione del vaccino è totalmente a carico del sistema nazionale e non richiederà, quindi, alcun pagamento per la prestazione.

Oltre al vaccino il Ministero della Salute ha diffuso, come ogni anno, alcuni suggerimenti da seguire come prevenzione. Una delle regole principali consta nell’igiene delle mani. Il consiglio è di lavarle regolarmente con acqua e sapone soprattutto dopo aver tossito, starnutito o essersi soffiato il naso.

Tra gli altri consigli anche pulire regolarmente l’ambiente domestico e i prodotti che si utilizzano più frequentemente. La pulizia può ridurre il rischio di contagio dal virus. Per le stesse motivazioni è buona norma non portare oggetti alla bocca o cibo mangiato da altre persone. Anche areare gli ambienti più frequentati può essere una buona pratica per ridurre il rischio contagio.

La prevenzione dall’influenza può partire anche dalla tavola. Durante il periodo influenzale, infatti, integratori alimentari come la echinacea, pappa reale, propoli possono rinforzare il sistema immunitario riducendo il rischio di ammalarsi.

Influenza: i rimedi naturali per curarsi meglio

Se la prevenzione non è bastata allora è possibile curarsi dai sintomi influenzali con dei semplici rimedi naturali. Miele e limone, ad esempio, è il rimedio più classico ed efficace. L’azione antibatterica del limone e quella lenitiva del miele può aiutare con mal di gola e raffreddore.

In caso di naso chiuso un rimedio veramente efficace può essere quello del Suffumigi, ovvero l’inalazione di vapore acqueo e oli essenziali. Rimedio molto semplice da realizzare, che richiede di bollire l’acqua in una pentola e aggiungere successivamente oli essenziali o essenze balsamiche. Dopo la preparazione si portare il volto sulla pentola e si copre la testa con un panno respirando a fondo per una decina di minuti.

Con i sintomi influenzali è comunque meglio restare leggeri a tavola, non assumendo cibi troppo complessi o elaborati e ricordandosi di bere molto per tenere il corpo idratato. Un altro consiglio è quello di stare a riposo per agevolare il sistema immunitario.

Last modified: 7 Novembre 2016