Mutui Agevolati Prima Casa 2017: Inps, giovani coppie, single e Under 35, calcolo rata e preventivo online

Written by | Magazine

Se siete dei giovani alla ricerca di mutui e agevolazioni fiscali che vi permettano di mettere su casa e famiglia, non perdete l’occasione di leggere gli esempi di finanziamento elencati sotto, che certamente contribuiranno a rendere più facile la vostra scelta e vi aiuteranno a realizzare la casa dei vostri sogni, sia che siate single o una giovane coppia.

Mutui Agevolati Prima Casa 2017: requisiti ed esempi

Oramai sono praticamente sempre di più le banche che predispongono di mutui agevolati sulla prima casa per giovani coppie che intendono dopo il matrimonio andare a vivere assieme, ma che non possiedono purtroppo le capacità economiche per farlo in totale autonomia. Un mutuo in relazione alla prima casa, può arrivare a coprire fino all’80% del valore di mercato dell’immobile prescelto.

Per effettuare la richiesta del mutuo è necessario possedere i seguenti requisiti: l’ultima dichiarazione dei redditi a nome del richiedente del prestito, un certificato che attesti il valore dell’immobile per cui viene richiesto il finanziamento e la presenza di garanzie supplementari prestate da terzi.

ING Direct dà la possibilità alle giovani coppie di usufruire del Mutuo Arancio, ovvero un prestito sulla prima casa che però deve necessariamente partire da un minino di 50 mila euro.  Sul portale ufficiale della banca è possibile effettuare una simulazione rapida per il calcolo dell’ammontare della rata mensile con l’aggiunta del tasso che in questo caso è a scelta del cliente tra: fisso, rinegoziabile e variabile. La banca chiede ai clienti di pagare le seguenti tasse relative all’avvio della pratica per l’erogazione del mutuo: 250 euro di istruttoria della pratica e 250 euro di perizia sull’immobile. La pratica per l’erogazione del mutuo con ING Direct può essere inviata solo per via telematica e una volta accettata, il cliente riceverà la cifra sul proprio conto.

Migliori finanziamenti per la prima casa 2017

Se quello con ING era il mutuo pensato per le giovani coppie, Unicredit invece dà la possibilità agli Under 35 di usufruire di un prestito per acquistare la prima casa. Scopriamo i dettagli: in questo caso la banca concede al cliente la cifra partendo da un minino di 30 mila euro fino ad un massimo di 250 mila euro e l’importo verrà elargito con l’intento di ricoprire l’80% del valore dell’immobile, che può essere esteso fino al 100% in caso di terze garanzie. Anche in questo caso il tasso sarà a scelta tra: fisso, variabile e misto. Con l’opzione “Gestisci tu la rata”, sarà possibile estendere la durata del mutuo per 48 mesi riducendo così la rata mensile. Un ipotetico mutuo di 150 mila euro ad esempio, con un tasso variabile potrà essere estinto in 20 anni con una rata mensile di 600 euro.

Grazie alla normativa moderna, i mutui per la prima casa da qualche anno vengono anche elargiti a single che decidono di istituire un proprio nucleo familiare autonomo senza più dipendere dalla famiglia d’origine. In tal caso, Intesa San Paolo permette al cliente single di usufruire di un mutuo che ricopre il 100% del valore dell’immobile e che potrà essere restituito con un tasso fisso a partire dall’1,10%, nel caso in cui vi siano garanzie che la cifra possa essere estinta in 10 anni e il valore del prestito non superi il 50% del valore dell’immobile.

Da Intesa San Paolo si potrà scegliere tra: il piano Light se si vogliono pagare rate di soli interessi, il piano base dove tasso e rata rimangono invariati per tutta la durata del finanziamento ed infine il piano base II in cui il tasso e la rata variano periodicamente. Anche in questo caso, il richiedente del mutuo dovrà pagare le spese di istruttoria e perizia dell’abitazione che possono superare la cifra di 700 euro. Un ipotetico mutuo in questo caso di 250 mila euro, potrà essere estinto in 30 anni con un rata mensile di 1100 euro; la cifra di 90 mila euro invece, comprese le spese accessorie si potrà restituire in 45 anni con una rata di 350 euro e tasso di interesse fisso al 2,60% .

Last modified: 23 Gennaio 2017