Albano è stato ricoverato in ospedale, di nuovo. Questa volta si tratta di una ischemia transitoria

Written by | Cronaca

Ansia e preoccupazione per le condizioni di salute del noto cantante pugliese, Albano Carrisi che si trova adesso ricoverato in ospedale per una ischemia. Albano si è sentito male nella serata di domenica 19 marzo, durante il viaggio  di ritorno dalle Marche verso casa,  nella sua Cellino San Marco in provincia di Brindisi. Il cantante era insieme ad un suo collaboratore che lo stava accompagnando da Porto Sant’Elpidio, in provincia di Fermo in macchina. Il malore improvviso ha costretto il cantante ad uno stop durante il viaggio e l’immediato intervento dei sanitari.

Loredana Lecciso rassicura i fan di Albano

Carrisi è stato sottoposto ad una prima indagine clinica presso il Policlinico di Bari dove è giunto d’urgenza e la diagnosi dei medici è risultata essere appunto una ischemia. Grande spavento soprattutto per la compagna, Loredana Lecciso, che lo ha raggiunto immediatamente in ospedale. Nella giornata di ieri Loredana Lecciso ha dichiarato che  Albano “Ha avuto un’ischemia e viene monitorato continuamente. Sta recuperando”.

La preoccupazione resta comunque alta viste le problematiche di salute che affliggono il cantante da diversi mesi. Albano è stato infatti operato al cuore poco prima di Natale, un intervento eseguito d’urgenza a seguito di un malore.

Per quanto riguarda gli impegni in programma per i prossimi giorni, non sono state date ancora notizie ufficiali, ma è scontato che non gli sarà possibile tenere il concerto previsto per il 25 marzo al Teatro Galleria di Legnano.

Albano è ricoverato nella Stroke Unit dell’ospedale di Lecce

Dopo i primi accertamenti eseguiti al Policlinico di Bari e la consultazione dei sanitari con i chirurghi che hanno operato Albano al cuore, la diagnosi è stata quella di una ischemia transitoria. Albano è stato poi  trasferito al Vito Fazi di Lecce dove attualmente è ricoverato nella Stroke Unit del reparto di neurologia, diretta dal dottore Leonardo Barbarini specializzato nella cura dell’ictus.  Albano è sempre rimasto vigile. – “E’ cosciente e sereno” hanno detto i sanitari che lo hanno in cura nell’ospedale di Lecce e che hanno rassicurato sul fatto che le sue condizioni non desterebbero preoccupazioni. Carrisi è stato sottoposto immediatamente a trombolisi intra venosa, una terapia che va fatta ai pazienti nelle prime 5 ore da quando si presenta l’ictus il cui scopo è anche di individuare la porzione celebrale colpita dall’ischemia.

Prima di Natale Albano fu operato d’urgenza al cuore

Albano, che il prossimo 20 maggio compirà 74 anni, non si è lasciato mettere al tappeto dal suo cuore prima di Natale e tantomeno lo farà adesso. Di certo c’è però che nonostante la sua grinta, caratteristica che lo contraddistingue da sempre, il cantante si ritrova nuovamente ad essere costretto ad un periodo di riposo per dar fiato al cuore e allontanare lo stress e riprendersi adeguatamente.

Nei primissimi giorni di dicembre il cantante ha davvero rischiato tantissimo e se non fosse stato per la prontezza dei medici ora staremmo a piangerlo. – “Tanto è inutile, lassù non mi vogliono. Resto quaggiù” disse scherzosamente il cantante all’indomani dell’operazione che gli ha salvato la vita. Nella tarda sera del 9 dicembre Albano si recò in ospedale dopo aver passato un pomeriggio a tentare di resistere e far finta di nulla sul forte dolore che gli opprimeva il petto. Giunto al Santo Spirito a Roma intorno alle 20 i medici confermarono ben due attacchi di cuore. Carrisi fu operato d’urgenza durante la notte, un intervento durato oltre tre ore in semi sedazione in cui i chirurghi gli dovettero ricostruire due coronarie.

Last modified: 21 marzo 2017