El Chapo: trama, novità della seconda stagione e dove seguirlo in streaming

Written by | Intrattenimento, Televisione

El Chapo, la serie tv incentrata sull’ascesa al potere di Joaquín Guzmán Loera in qualità di boss del Cartello di Sinaloa, è arrivata alla sua seconda stagione.

Domenica 17 settembre Univision ha trasmesso la premiere di questo secondo capitolo della fiction a metà tra il thriller, il biografico e lo storico.

Le 12 puntate che compongono questa seconda stagione di El Chapo dovrebbero terminare entro domenica 3 dicembre, salvo cambi di programmazione.
È molto probabile, quindi, che Netflix possa distribuire gli episodi di questo secondo capitolo entro dicembre 2017 o non più tardi di gennaio 2018.

È infatti il servizio di streaming più famoso al mondo che detiene i diritti di distribuzione in Italia della serie tv de El Chapo.
Benché i tempi non si prospettano essere dei più brevi, sono sicuramente nulla in confronto ad altre serie di uguale genere che hanno richiamato milioni di fan in tutto il mondo.
Basti pensare alla quarta stagione di Narcos o di Better Call Saul, per non parlare di Breaking Bad che è già bello e concluso del tutto. Per queste serie tv i tempi di distribuzione sono ben più lunghi, in quanto adesso sono ancora in fase di produzione/registrazione.

El Chapo, dove vederlo

El Chapo è una produzione che vede la collaborazione di Netflix e Univision, rete televisiva statunitense rivolta al pubblico ispano-americano, per cui l’esclusiva della distribuzione è a carico di Univision.
Questa emittente, come detto prima, ha già iniziato a settembre la programmazione della serie tv dedicata al signore della droga messicano.
Una volta terminata la prima visione negli USA, Netflix potrà poi distribuire El Chapo in streaming nei paesi dove è attivo il servizio del gigante della distribuzione di film via internet.

Per tutti quelli assillati dalla domanda “El Chapo, dove vederlo?”, la risposta è: su Netflix. L’unica incognita resta ancora quella della data di distribuzione, che, come detto, dovrebbe avvenire entro l’inverno 2017/2018.

El Chapo, cosa si sa della seconda stagione

El Chapo nella seconda stagione si attesta esattamente a metà del racconto programmato.
Non si sa se poi Netflix e Univision decideranno di aggiungere altre stagioni, ma le voci diffuse finora confermano che i capitoli previsti per questa serie tv, almeno quelli riguardanti Joaquín Guzmán Loera, sono 3.
Con questa seconda stagione il pubblico si ritrova esattamente a metà del racconto dedicato a questo signore della droga che è stato inserito da Forbes al 41° posto della classifica dedicata agli uomini più ricchi del mondo.

Nella prima stagione Joaquín Guzmán Loera ha iniziato la sua scalata dal Cartello della droga di Guadalajara per entrare in quello del più temuto gruppo di signori del narcotraffico del Messico: il Cartello di Sinaloa.
Gli eventi trattati nel primo capitolo della serie tv biografica dedicata a El Chapo sono ben lontani da quelli più famosi del 2016, come l’intervista con Sean Penn e il successivo arresto, ma servono a inquadrare il personaggio e a elencarne le gesta che l’hanno portato agli onori della cronaca.

La prima stagione di El Chapo è ambientata negli anni ’80, precisamente nel 1985, quando Loera era ancora ben lontano dal meritare il soprannome con cui è stato poi mondialmente conosciuto.
Il suo obiettivo, allora come oggi, era quello di avvicinarsi quanto più possibile al suo “idolo”, Pablo Escobar. Per quanto abbia cercato di accostarsi, nell’immaginario, alla sua icona di riferimento, El Chapo resterà sempre caratterizzato da un’umanità che lo contraddistingue e lo “sminuisce” rispetto al signore della droga di Medellin.
Proprio in questa ricerca spasmodica di usufruire del carisma di altre figure del narcotraffico si è nascosto uno degli errori della serie tv, a cui la critica ha riconosciuto di aver costruito un personaggio dotato di poco “spessore”.

La serie tv creata da Silvana Aguirre Zegarra e Carlos Contreras e prodotta da Daniel Posada non ha infatti entusiasmato molto il pubblico che valuterà con questa seconda stagione la reale bontà di El Chapo.
In molti pensano che la prima stagione sia stata più low profile per preparare le fila da tessere nei capitoli successivi.

El Chapo nella seconda stagione riprende il racconto con un distacco di otto anni da dove si era concluso il primo capitolo. Grazie a un’alleanza con Don Sol, un ufficiale governativo con l’ambizione di divenire Presidente, El Chapo fugge di prigione e rende il Cartello di Sinaloa il più temibile e potente di tutto il Messico. Come ogni cosa, però, anche quella di essere il signore della droga più temuto ha un prezzo.
Loera perderà il suo figlio preferito, che rimarrà vittima della guerra intrapresa per la conquista del potere.

El Chapo 2, il cast

Per questa seconda stagione di El Chapo, il cast sarà composto dai volti già noti al pubblico della serie tv e altri invece ignoti.
Marco de la O tornerà nuovamente a vestire il ruolo di El Chapo, mentre Don Sol sarà interpretato da Humberto Busto, Juan Carlos Olivas sarà di nuovo El Güero mentre Alejandro Aguilar sarà Toño.
Rolf Petersen, Hernán Romo, Diego Vásquez, Juliette Pardau, Roberto Uscanga, Antonio De La Vega e Harold Torres, chi di nuovo chi per la prima volta, vestiranno rispettivamente i panni di Ramón, Benjamín Avendaño, Ismael, Graciela, El Arriero, Arturo BL ed El Cano. Ci saranno poi Juan Pablo de Santiago nel ruolo di Franco Sebastián, Laura Osma in quello di Elba ed Hector Muñoz nei panni di Moreno.

Last modified: 13 ottobre 2017