Promozioni e servizi Adsl: come si stanno evolvendo

Written by | Offerte e promozioni, Telefonia

Ti sei mai chiesto come siano cambiati i costi delle promozioni Adsl e dei servizi Adsl negli ultimi anni?
Ovviamente si tende a pensare che i costi siano sempre destinati a crescere.
Perché lo pensiamo? Perché inevitabilmente i costi del canone Adsl salgono di anno in anno, gravando sulle nostre tasche.
Tuttavia c’è anche un rovescio della medaglia, legato all’aumento dei servizi Adsl collaterali e ad una maggiore varietà delle promozioni Adsl e telefono che permettono una scelta più ampia sia in termini di offerta che di costi.
Ma andiamo ad analizzare nel dettaglio ciò è che successo in questo settore negli ultimi due anni.

Promozioni Adsl: Analisi del biennio 2015-2017

Negli ultimi due anni il prezzo medio delle tariffe per l’Adsl di casa è salito quasi del 30%.
Tutto sommato questo aumento è compensato dal corrispondente aumento dei servizi collaterali connessi al contratto telefonico.

Va anche analizzato un altro dato interessante: anche se in generale il costo medio delle varie offerte è aumentato, va anche detto che oggi è più ampia la forcella fra le offerte più corpose e quelle più economiche, permettendo una maggiore scelta e offrendo la possibilità di risparmiare qualora si voglia puntare su una tariffa con canone Adsl e telefono limitato (e ovviamente, di conseguenza, minori benefit).

Canone Adsl: non più un mese ma quattro settimane

Altro piccolo “dettaglio” che ha influito sull’aumento dei costi delle tariffe è stato il cambiamento, praticamente da parte di tutte le compagnie, del periodo di tariffazione che è passato dal canonico mese a 4 settimane.
Una piccolezza che, però, in un anno praticamente ci costa un mese intero in più da pagare rispetto alla precedente modalità di calcolo.

I costi

Dall’indagine condotta prendendo in considerazione il periodo che intercorre fra agosto del 2015 e luglio del 2017, sono emersi dati decisamente interessanti: il prezzo medio mensile delle promozioni Adsl e telefono è passato dai 27,90 euro di due anni fa agli attuali 36,10 euro. Un aumento di circa il 30% (in media) in due anni.

Interessanti miglioramenti invece si sono avuti per quel che riguarda le medie delle offerte per le tariffe più economiche.
Infatti, se nel 2015 le tariffe più economiche costavano 26,60 euro di media al mese, oggi, a due anni di distanza, la media è di 24,90 euro al mese, con una diminuzione del 6,4%.
Questo testimonia ovviamente l’interesse a proporre tariffe di ingresso più vantaggiose che attirino i clienti verso questa o quell’altra compagnia.

Adsl: Tariffe più economiche ancora più economiche

Quest’ultimo dato è confermato infatti dalla più ampia forcella che c’è fra offerta più economica e offerta più costosa.
Rispetto al 2015, quando la differenza era circa dell’8,3%, oggi si raggiungono picchi del 40,9%. Cosa significa questo in termini strettamente monetari? Significa che se due anni fa avessimo voluto sottoscrivere l’offerta con il canone Adsl più economico, avremmo risparmiato solo 2,4 euro. Oggi, volendo essere attenti al portafogli possiamo arrivare a risparmiare, scegliendo con oculatezza, fino a 17,3 euro.

E tariffe più care ancora più care

Tutto questo ha inciso sicuramente sui canoni medi mensili delle offerte più care del mercato (che sono anche, ovviamente, quelle che presentano tutti o buona parte di questi servizi accessori).
Se nel 2015, infatti, si poteva arrivare a spendere un massimo di 29 euro per l’ADSL e la telefonia, oggi le offerte arrivano anche a 42 euro.
Si tratta di un incremento del 45,4% che ha sicuramente inciso sulla media totale del mercato, causando l’aumento medio del 30% sopra descritto.

Promozioni e servizi Adsl

Ovviamente il cambiamento del periodo di fatturazione, dal mese intero a quattro settimane, ha fatto alzare la media dei costi: anche se leggessimo la stessa cifra, ovviamente avremmo pagato esclusivamente per 28 giorni, e non per tutto il mese.
E questo in un anno solare chiaramente incide. Ma non può essere solo questo ad aver influito.
Infatti le proposte delle compagnie telefoniche sono sempre più ricche di servizi Adsl accessori: molte compagnie offrono servizi tv, abbinano alla telefonia fissa anche delle sim per la telefonia mobile o propongono sempre in abbinamento internet mobile, modem o router in comodato d’uso o comunque con canoni mensili, Smart Tv e altri piccoli “regali” come giochi o abbonamenti che, sommati, vanno ad incidere sul costo totale e rappresentano un fattore determinante per l’aumento delle medie dei costi di cui parlavamo.

Aumentano i servizi Adsl a settembre

Un’altra statistica interessante emersa dall’analisi dei costi delle promozioni Adsl e telefono dal 2015 al 2017 è quella che evidenzia come l’autunno, e nello specifico settembre, sia il periodo migliore per valutare le offerte e sottoscrivere un nuovo abbonamento.
Questa tendenza di tutte le compagnie telefoniche a diminuire, in maniera più o meno sensibile, i costi in questo periodo è dettata dal fatto che, socialmente, al termine dell’estate, quando si ritorna dalle vacanze e si ricomincia a lavorare o ad andare a scuola, inizia mentalmente la nuova stagione, che è quella in cui molto probabilmente valutiamo anche le nuove tariffe da scegliere.

Last modified: 16 ottobre 2017