Force Touch e 2 GB di Ram: ecco le novità dell’iPhone 6s

Written by | Tecnologia

© foto Wochit Tech (video Youtube)

Sono passati ormai nove mesi dal lancio degli ultimi modelli di smartphone della Apple e iniziano a circolare le prime indiscrezioni ritenute attendibili (anche perché riportate dall’analista Ming Chi- Kuo, noto per la precisione delle sue anticipazioni) sui prossimi iPhone 6s e iPhone 6s Plus.

iPhone 6s ed iPhone 6s Plus: quali saranno le novità?

Esteticamente i nuovi dispositivi saranno praticamente identici ai loro predecessori (forse qualche aggiustamento per renderli più resistenti alle deformazioni), ma a livello tecnico sono annunciate diverse novità. La più rilevante innovazione dovrebbe essere il Force Touch, ovvero un sistema in grado di rilevare la pressione data dal dito sullo schermo (tecnologia già vista sul trackpad dell’ultimo MacBook Pro Retina). Probabili novità anche per il processore (con l’introduzione del nuovo A9) e per la Ram, che per la prima volta sarà di 2 GB. La maggiore potenza servirà a sfruttare appieno quelle che saranno le caratteristiche di iOS 9.

iPhone 6s ed iPhone 6s Plus: modifiche in arrivo sul Touch ID

Più potenza anche per gli altoparlanti e l’aggiunta di un secondo microfono permetterà di ottenere un miglior imput vocale. Per agevolare ApplePay, il nuovo sistema di pagamento approntato dalla casa di Cupertino, il Touch ID verrà reso più sensibile. Per quanto riguarda i colori, verranno confermate le tre variabili attuali (argento, oro e grigio siderale) a cui potrebbe aggiungersi l’opzione oro rosa.

Last modified: 8 Febbraio 2019